I’M NOT A BLONDE: “UNA RAGIONE” PER CREDERCI ANCORA

I'm not a blonde 01_musicaintornoIl singolo “A reason” annuncia il nuovo album in uscita il prossimo autunno (INRI/Metatron)

Annunciate le prime date del tour dopo la partecipazione al Wired Next Fest

27/06 SILEA (TV) – Osteria da Nea

20/07 GRUMOLO PEDEMONTE (VI) – Hill’s Fest

21/07 MILANO – Dopolavoro Besana

22/07 COLLEGNO – Flower Festival opening LEVANTE

Dopo la partecipazione al Wired Next Fest di Milano dello scorso maggio le I’m Not A Blonde sono pronte per le prime date del tour in attesa del nuovo disco, in arrivo il prossimo 10 novembre per INRI/Metatron.

I'm not a blonde 02_musicaintornoÈ un ritorno che si apre a nuove collaborazioni quello del duo synth pop delle I’m Not A Blonde che, per la realizzazione del singolo A REASON, si trasforma in una factory creativa grazie all’intervento di GianMaria Accusani (Prozac + e Sick Tamburo) e la produzione artistica di Daniel Hunt dei Ladytron. Insieme ci regalano un brano fresco, ironico e catchy che, pur parlando di un distacco,  ci trascina in una contorta spirale di suoni e parole alla ricerca costante di una giustificazione, UNA RAGIONE, “per crederci ancora, ancora e ancora“ in un circolo vizioso che sembra non avere mai fine.

Nel mirabolante gioco di pieni e vuoti sonori che caratterizza la firma di Chiara Castello e Camilla Matley diventa quasi impossibile credere che dietro i synth, le chitarre e le mille voci ci sia sempre e solo l’inarrestabile energia di una straordinaria two women band.

BIO

I’m Not A Blonde (But I’d Love To Be Blondie) sono Chiara “Oakland” Castello e Camilla Matley. Autrici e polistrumentiste, scrivono canzoni di stampo electro-pop con richiami alle più diverse influenze: dai ritmi e synth degli anni ’80 alle chitarre e voci dal sapore punk anni ’90, avvicinandosi ai mondi di Moloko di Roisin Murphy, Le Tigre di Kathleen Hanna e più recentemente Tune-Yards.

Il duo è la loro forza e il loro sound si trova in bilico tra le loro due personalità, tra ironia e follia, divertimento e serietà, minimalismo e art-pop, digitale ed analogico, il tutto avvolto da quel velo di malinconia di derivazione dark new-wave che le accomuna. Sul palco costruisco i loro pezzi con architetture di loop che si sovrappongono; voci, chitarre e synth si sommano , facendo del loro live-set una performance che riempie gli spazi sonori di una full band.

Nel corso del loro primo anno di vita hanno pubblicato, con scadenza trimestrale da ottobre 2014 a luglio 2015, una trilogia di EP contenenti 3 brani ciascuno e chiamata ironicamente 3P. Questi brani vengono poi raccolti nel loro primo vero LP “INTRODUCING I’M NOT A BLONDE” pubblicato con l’etichetta INRI nel gennaio 2016. Nell’album vengono inclusi anche 3 remix realizzati da Yakamoto Kotzuga, Green Cable e Kole Laca de “Il Teatro Degli Orrori“.

https://www.facebook.com/Imnotablonde.butIdlovetobeBlondie/?hc_ref=SEARCH

Related posts