VILLA ARCONATI: LA 29ESIMA EDIZIONE DEL FESTIVAL TRA LE MURA DELLA PICCOLA VERSAILLES DI MILANO

Villa Arconati 01_musicaintornoIl Festival di Villa Arconati, progetto musicale e culturale nato dalla collaborazione tra il Comune di Bollate, la Fondazione Augusto Rancilio e i sostenitori della manifestazione con il contributo di Regione Lombardia e il patrocinio di Città Metropolitana di Milano/Comune di Milano

… è giunto alla sua 29esima edizione che si terrà dall’11 al 21 luglio con alcune novità.

Nato nel 1985 anno in cui, per la prima volta, Villa Arconati viene aperta al pubblico. La rassegna ospita in origine concerti di musica classica. Nel 1989 ha inizio la prima edizione del Festival, manifestazione che diventa uno degli appuntamenti musicali più importanti, dell’estate italiana.

Sono numerosissimi i musicisti italiani e stranieri che hanno partecipato: Tra i nomi italiani: Gino Paoli, Enrico Ruggeri, Ivano Fossati, Enzo Jannacci, Francesco De Gregori, Ornella Vanoni, Giorgio Gaber, Fabrizio De André, Ludovico Einaudi, Stefano Bollani, Malika Ayane, Baustelle, Elisa, Afterhours. Tra quelli stranieri: Dizzie Gillespie, Al Di Meola, Manhattan Transfer, Michael Nyman, Patti Smith, Joao Gilberto, Goran Bregovic, Noa, Michael Bublè, Steward Copeland, Pat Metheny, Tori Amos, Ian Anderson, Joan Baez, Sinead O’Connor, Buena Vista Social Club.

Questo elenco contiene solo una selezione dei tanti protagonisti delle edizioni di questo prestigioso appuntamento. Presente anche la musica classica con Michele Campanella, le etoile della danza Rudolf Nureyev, Oriella Dorella, il corpo di ballo della Scala e tantissimi altri. La conferenza stampa di presentazione si è tenuta lunedì 19 giugno a Milano nelle sale dell’Urban Center.

Villa Arconati 02_musicaintorno

Cambiamento è la parola che descrive questa 29esima edizione e anche ritorno alle origini non solo per la presenza di artisti che sono stati già stati ospiti della rassegna di Castellazzo di Bollate, ma anche per quanto riguarda la location, che riporta il Festival all’interno delle mura della Corte Nobile, cuore pulsante della Villa.

Francesco Vassallo sindaco del comune di Bollate ha sottolineato la volontà, dopo 28 anni, di trovare un contesto diverso per questa importante manifestazione che conta artisti di spessore mondiale dal 1989 e che si appresta ad avviarsi verso un compleanno importante: 30 anni. Un viaggio in formato nuovo lo ha definito Lucia Albrizzi, assessore alla Cultura e Pace. Questo appuntamento rappresenta un viaggio interiore per i contenuti, per le aree, per la varietà.

E dunque partiamo con la scoperta del cartellone di questa 29esima edizione. Il Festival conferma la sua tradizione, con una programmazione di grande qualità– dichiara Giancarlo Cattaneo direttore artistico del Festival di Villa Arconati. Musica e non solo e un cambio di location, con posti a sedere in numero ridotto, che permette una fruizione più intima degli spettacoli.

Villa Arconati 03_musicaintorno

Ad inaugurare la prima serata di martedì 11 luglio toccherà a MARCO PAOLINI (drammaturgo, regista, attore, scrittore e produttore italiano) con U. Un’odissea tascabile ridotta ad un oratorio diviso in movimenti, rapsodie ballate e frottole”. Una narrazione, accompagnata dalle musiche di Lorenzo Monguzzi. Uno spettacolo che “viaggia su invenzioni di linguaggio immediato, pop, politicamente scorretto ma che mantiene fedelmente tutte le corrispondenze con le tappe, gli incontri e le peripezie del viaggio omerico.”

La rassegna prosegue la sera di mercoledì 12 luglio con i TINARIWEN che hanno appena completato le registrazioni del loro settimo e nuovo album Elwan. Il Tishoumaren è la musica di questo gruppo che proviene da Tessalit, nel nord est del Mali, ed unisce elementi rock, blues, world e di musica tradizionale Tuareg. “The desert is a place of a hardship and subtle beauty, a stark world that reveals its secrets slowly and carefully.”

Quello di giovedì 13 luglio si preannuncia un appuntamento ricco di suggestione e pathos con il progetto CLAUDIO SIMONETTI’S GOBLIN. Profondo rosso, il celebre film del 1974 di Dario Argento è ricordato soprattutto per la favolosa colonna sonora che, un allora giovanissimo Claudio Simonetti con il gruppo Goblin, registrò: “Pochi avrebbero potuto supporre che la musica sarebbe diventata celebre quanto il film divenendo, probabilmente, l’unico caso in cui un brano strumentale ha raggiunto il vertice delle charts discografiche rimannendovi per quasi un anno con oltre un milione di copie vendute”. Le vibrazioni prog della musica di Claudio Simonetti’s Goblin, riecheggeranno tra le affascinanti mura della Corte Nobile di Villa Arconati, supportate da proiezioni di filmati e creando il tappeto sonoro ideale per un’autentica serata da brividi!

Villa Arconati 04_musicaintorno

Venerdì 14 luglio, la musica live di EUGENIO FINARDI con “40 anni di Musica Ribelle. Diesel Edition” ritorna a Villa Arconati dopo il primo passaggio del 1995. I brani previsti in scaletta saranno quelli più significativi e conosciuti della sua carriera. Non mancheranno, tuttavia, inediti da “Diesel” mai eseguiti dal vivo. Ad accompagnarlo, la band che da sei anni è al suo fianco composta dal chitarrista Giovanni Maggiore e la sezione ritmica di Claudio Artinengo (batteria) e Marco Lamagna (basso).

“Che ne sai tu di un campo di grano/poesia di un amore profano”. Martedì 18 luglio il palco toccherà ad un viaggio alla scoperta dell’autore più intimo, lirico e personale della canzone italiana con PENSIERI E PAROLE – OMAGGIO A LUCIO BATTISTI. A dargli voce sarà Peppe Servillo, accompagnato da Javier Grotto (sax), Fabrizio Bosso (tromba), Furio Di Castri (contrabbasso), Rita Marcotulli (pianoforte) e Ruben Bellavia (batteria). “Cantare nuovamente le sue canzoni, da Mogol a Panella, è la possibilità per noi di rileggere una nostra storia minore e quotidiana che tanto ci suggerisce e ci commuove”.

Il gran finale per la chiusura del Festival nella sera di venerdì 21 luglio, vede insieme REMO ANZOVINO & ROY PACI con “Fight for fredoom. Tribute to Muhammed Ali”colonna sonora realizzata per il film-documentario d’autore “Da Clay ad Ali, la metamorfosi” diretto da Emanuela Audisio. Dodici brani inediti, uno speciale progetto che il compositore e pianista “fra i più originali e visionari della nuova scena contemporanea” e il “musicista, poliglotta, produttore geniale e trombettista dallo stile unico e inconfondibile” portano in scena, per omaggiare la figura di uno dei più grandi personaggi del XX secolo.

Villa Arconati 05_musicaintorno

I rappresentanti della Fondazione Augusto Rancilio (ente tra i promotori del Festival, che si occupa del recupero, tutela, studio e valorizzazione di Villa Arconati-FAR) durante la conferenza hanno inoltre illustrato, ulteriori ed interessanti novità. Oltre al già citato ritorno del Festival all’interno della Corte Nobile, per chi partecipa ai concerti ci sarà anche la possibilità di scoprire le bellezze di Villa Arconati-FAR. Con una donazione minima di 5 euro, infatti, sarà possibile esplorare il Dietro le quinte prima del concerto attraverso visite guidate della durata di 40 minuti in partenza alle ore 19.30 e 19.50. (L’incasso sarà devoluto al recupero di Villa Arconati). Con l’acquisto di un coupon del costo di 2 euro, invece, si potrà effettuare un’affascinante Passeggiata al chiaro di luna dopo il concerto, alla scoperta delle curiosità del parco, accompagnati dalla luce delle stelle e dai suoni della natura. La disponibilità dei posti è limitata e si consiglia la prenotazione scrivendo all’indirizzo mail della segreteria.

Per terminare, alcune indicazioni utili, per raggiungere Villa Arconati:

IN AUTO

Villa Arconati è situata a Castellazzo di Bollate in via Fametta 1. 5 km a nord di Milano, lungo la S.s. Varesina, tra Bollate, Garbagnate Milanese e Arese. Le uscite consigliate dall’Autostrada dei Laghi sono:

– Fiera Milano (direzione nord)

– Lainate o Fiera Milano (direzione sud)

IN BICICLETTA

Un percorso con accompagnatore, attraverso il Parco delle Groane, per raggiungere il Festival.

Ore 20.00 – Partenza dalla Velostazione della Stazione FN Bollate Nord

Ore 20.30 – Arrivo in Villa Arconati

Prenotazioni e noleggio bici al +39 327 2578817

Tariffa noleggio a/r: 3 euro.

I biglietti sono disponibili sul sito di Mailticket, Ponderosa, Ticketone e Vivaticket.

Tutti i concerti hanno inizio alle ore 21.

Eventuali informazioni, si possono trovare sul sito ufficiale del Festival o utilizzando l’e-mail cultura@comune.bollate.mi.it

È attivo anche il numero verde 800 474747.

Villa Arconati 06_musicaintorno

Tradizione, storia e arte riunite tra le mura della Piccola Versailles di Milano, sotto le stelle del cielo nelle sere d’estate, con la musica… intorno!

 

 

Annalisa Belluco

Related posts