A CASA BRUNORI TUTTO BENE. DODICI CANZONI PER ALLONTANARE LA PAURA

Brunori Sas01_musicaintornoA casa tutto bene è il quarto lavoro di Dario Brunori, cantautore cosentino, noto con lo pseudonimo Brunori Sas.

Presentato alla stampa a Milano, presso Casa on Six, a distanza di tre anni dall’ultimo, l’album arriva nei negozi e sulle piattaforme digitali il 20 gennaio 2017.

Registrato in un’antica masseria del 1100, luogo che è stato funzionale per poter creare la giusta concentrazione. 15 giorni immersi tra la tranquillità che un posto in campagna riesce ad offrire, anche nei momenti di noia: “L’ispirazione” dichiara Brunori “non la puoi comandare. Era importante che fossimo sempre lì”.

Pubblicato per l’etichetta Picicca Dischi, è stato prodotto da Taketo Gohara che ha avuto un ruolo fondamentale, vestendo i brani con un mood che porta questo disco un po’ fuori dai confini di casa nostra. Il cantautore dichiara di essersi emancipato, rispetto al suo consueto modo di scrivere, trovando una cifra personale anche attraverso ascolti di artisti come Beck, Other Lives, Beirut. Generi stilisticamente differenti dal suo consueto.

L’idea è nata dallo stimolo di prendere cose che fossero distanti e portarle dentro. Per il suono, ha dato spazio al singolo apporto di ogni elemento della band che, provenendo da ambiti musicali differenti, ha prodotto parecchio materiale. Dopo un’attenta selezione e “scrematura”, si è seguita una strada sola, la più interessante.

Brunori Sas02_musicaintornoNelle 12 tracce che compongono A casa tutto bene, si parla di disillusione, in maniera immediata, togliendo il filtro dell’ironia utilizzato per le precedenti produzioni; affrontando le paure con un linguaggio meno poetico ma, ugualmente sentimentale.

La necessità di parlare di attualità e della condizione di spaesamento, di cui tutti siamo consapevoli, seppur nutrendo una evidente difficoltà spesso, nel sapere cosa dire e cosa fare.

Timori attuali e un fondo di amarezza. Come quello rappresentato dallo straniero ne L’uomo nero, seconda traccia del disco. Un fulcro che caratterizza l’intero progetto: voler mettere in discussione quella naturale propensione di sentirsi tranquillo nella propria zona “comoda”. “Io che sorseggio l’ennesimo amaro/seduto a un tavolo sui navigli/pensando in fondo va tutto bene/ mi basta solo non fare figli… e invece no”.

Brunori Sas09_musicaintornoDario Brunori parla anche del suo rapporto con Milano. Lo fa attraverso il suono in Lamezia-Milano. Lo descrive come l’episodio più divertente. Una tratta che metaforicamente rappresenta lo spaesamento di chi è cresciuto in una realtà di provincia e al tempo stesso vive il fascino della metropoli, dove idealmente si costruiscono le basi del futuro.

Di matrice pop, questo brano “si può addirittura ballare e lo farò nei live – ironizza – io sono nato ballerino, anche fisicamente”.

Racconta di trovarsi molto bene a Milano, di aver abbattuto i pregiudizi, probabilmente grazie anche al lavoro privilegiato che non gli impone orari e lo porta a vedere lati interessanti e stimolanti di questa città, che afferma non essere solo nebbia e lavoro. Ammette, tuttavia, che non ci vivrebbe sempre, per quel costante bisogno di dividersi.

Brunori Sas07_musicaintornoBrunori Sas08_musicaintornoLa voglia di raccontarsi e raccontare, attraverso l’uso dell’ironia, resta comunque una sua caratteristica. Dell’elemento della giocosità, ad esempio, ne parla a proposito della canzone Il costume da torero. Un pezzo nato dall’idea estetica della filastrocca, che fa da contraltare al resto del disco. “In me convive una parte che tende alla disillusione, all’amarezza. Però c’è anche un’altra parte che emerge sempre molto viva e non rinuncia all’illusione, che vede nella disillusione l’idea di come sia importante uccidere le proprie illusioni, per crearne di nuove, per continuare a guardare le cose… altrimenti non si scriverebbero più canzoni”.

Dalla fine del mese di gennaio, Brunori Sas è protagonista di una serie di incontri con gli studenti degli atenei italiani, dal titolo “All’Università tutto bene”: l’1 febbraio sarà la volta di Cassino, il 2 di Ancona, il 3 di Camerino, il 6 di Cosenza e il 14 marzo dell’Università di Padova.

A casa tutto bene Tour invece, partirà da Udine al Pala Mostre, il 24 febbraio. Un calendario di spettacoli nei club e nei teatri, che vedrà protagonisti ovviamente i brani del nuovo lavoro, assieme a quelli storici.

Brunori Sas06_musicaintorno

Dario Brunori, cantautore cosentino, classe 1977 e una laurea in Economia e Commercio. Dal 2009 ha iniziato la sua attività artistica con lo pseudonimo Brunori Sas, prendendo spunto dalla ditta di famiglia che gli ha ispirato parte dei contenuti del suo primo lavoro Vol.1. Un album che si è aggiudicato, in quell’anno il Premio Ciampi in qualità di miglior disco di esordio e la Targa Tenco, nel 2010, come miglior esordiente.

Il Vol.2 Poveri Cristi, è giunto due anni dopo, nel 2011. In questo secondo lavoro pubblicato con l’etichetta Picicca Dischi da lui fondata con Simona Marrazzo e Matteo Zanobini, il cantautore cosentino, ha spostato il riflettore da sé stesso per concentrarsi sul racconto delle storie di vita degli altri, avvalendosi dello stile della canzone melodica italiana e ospitando colleghi artisti come Di Martino e Dente. Nello stesso anno, inoltre, è autore della colonna sonora del film È nata una star di Lucio Pellegrini. Le canzoni inedite e i brani strumentali, sono stati raccolti in un disco. Al ruolo di musicista-cantautore, ha affiancato anche quello di produttore.

Brunori Sas04_musicaintornoEclettico e poliedrico, mattatore e ironico, nel 2013 si dedica ad un tour teatrale che battezza con il nome Brunori senza baffi, per definire la scelta di svestirsi degli orpelli che lo hanno definito sino a quel momento e proporre i brani dei suoi primi tre album, in una chiave più raccolta, acustica.

Nel febbraio del 2014, esce Vol.3 – Il cammino di Santiago in taxi che lo consacra come miglior narratore della sua generazione.

A luglio di quello stesso anno, inoltre, viene scelto da Luciano Ligabue per aprire i suoi concerti di Milano e Roma.

Brunori Sas nel 2015 si trasforma nuovamente per il teatro in Brunori Srl – Una società a responsabilità limitata. Uno spettacolo caratterizzato da musica, cabaret e monologhi le cui tematiche, attingono dall’attualità e da spunti di carattere anche autobiografico.

Il 20 gennaio 2017 il cantautore cosentino, ritorna nei negozi e sulle piattaforme digitali con il quarto album: A casa tutto bene.

 

 

Annalisa Belluco

Related posts