REJECTO, VERSI LIBERI PER UNA VISIONE ALTRA DELLA REALTÀ

Di Giandomenico Morabito

Prima, durante e… dopo? di Rejecto è buona espressività hip hop. Ciò è dimostrato dal brano iniziale Fastfood, in cui il nostro canta con sicura convinzione. Vecchi amici nuovi nemici conferma la fluidità di un approccio musicale, che riesce a discostarsi dalla sovrapproduzione attuale per piglio provocatorio.

Rejecto è il manifesto programmatico del nostro: una mole di rime per una trasgressività visceraleToo skinny è un brano singolare: ritmica hip hop per orecchie avvezze a certi suoni borderline. Blow centra il target di una proposta musicale che fa dell’alterità la sua cifra. Pretty vacant varia la formula di Rejecto per freschezza di composizione con un testo ficcante.

Mumbo jumbo alza il tasso outlaw di questo cd: versi liberi per una visione altra della realtà, comunque credibile. Spy è un buon brano che dimostra l’abilità hip hop di Rejecto, ancora una volta alle prese con una testualità off. La finale Lezioni di economia si lascia apprezzare per la sua vis realistica alterata.

Facendosi ulteriormente apprezzare per brani come Liberate Assange, Lockdown, odio casa mia!, I gotcha!, I hate Bill Gates, Baby che ti bevi baby, possiamo concludere che Rejecto sia una voce nella costellazione hip hop che riesce a bilanciare una sua certa propensione ad un’appartenenza stilistica senza scadere nel già sentito.

 

www.musicaintorno.it

PDFStampa

Related posts