PROFILE, PIANO SOLO

 

Profile_musicaintorno“Una linea in mezzo, confine tra due condizioni complementari: io da un lato contenuto dal perimetro che contiene il resto delle cose dall’altro”. Così ci siamo sintetizzati e questo è Profile, il nostro primo album per pianoforte solo.

Ora, non siamo soliti raccontare di noi, ma non amiamo neppure l’idea che altri possano dire diversamente da quello che vorremmo fosse detto sulla nostra storia.

Prima che album Profile è nato come progetto di crowdfunding, perché ci piace metterci in gioco e sfidare l’attenzione. Risultato: straordinario successo su Musicraiser.it – piattaforma divenuta in breve tempo riferimento per migliaia di artisti italiani e non, ideale luogo di incontro tra la proposta musicale e la possibilità di un sostegno economico da parte dei fan che ne permettono la libera realizzazione bypassando la tradizionale filiera della industria discografica.

In Profile, che sarà realizzato a luglio 2016 (riprese audio Matteo Amantia, leader degli Sugarfree e fonico di Zona3 a Mascalucia, Ct), abbiamo calato la nostra vita, le esperienze e la traduzione personale di tutti i condizionamenti musicali – non riusciamo ad indicarne uno in particolare conoscendoci vittime della idea di musica senza frontiere. Crediamo, e così ci rassicurano quelli che ci hanno ascoltato in anteprima, di averne ottenuto un risultato deciso e policromo, ricco di quelle sfumature ritenute utili nella tensione verso il bello.

Venti tracce per altrettante visioni, pagine di impegno e ironia, passione. Possiamo svelarvi in anteprima che in una sorta di viaggio, Landing in Sicily aprirà l’album: vi ritroverete in uno sbarco, sia esso il vostro, quello del secondo conflitto mondiale, o dei migranti. Chiuderà Faiddi, le faville del fuoco siciliano, che, sebbene qui anticipata, crediamo continuerà a valere quella inattesa conclusione in forma di habanera che abbiamo programmato. In mezzo brani di più ampio respiro (Adrien e Palermo 1992) si alterneranno a piccoli quadri (Spleen, Danza delle Cipsele in volo), alla spensieratezza (Marcia dei piccoli sospetti, Tom & Leo’s game).

Giuseppe Sanalitro_musicaintorno

Le prove degli ultimi giorni ci stancano, sebbene le ricerche del suono preciso, del migliore utilizzo dei pedali, delle dinamiche che dovranno valere l’incisione, le revisioni di scrittura – Profile verrà anche prodotto in un libro di spartiti – meritino ogni sforzo e ci fanno stare bene nel riposo, condizione transitoria che prepara alla fatica mentre la annulla.

Su Musicraiser la campagna per Profile va avanti fino al primo luglio, anche se in soli 20 giorni su 60 a disposizione è stato raggiunto l’obbiettivo prefissato, grazie all’entusiasmo dei molti sostenitori che hanno creduto nell’idea.

Di una cosa siamo convinti: non li deluderemo!

 

Giuseppe Sanalitro

 

Related posts