“A MODO MIO”, SOTTO IL CIELO DI LUCIO

 

A modo mio 01_musicaintornoUna serata di festa per ricordare un artista che non si è mai allontanato dal cuore della gente.

Questo e molto altro è stato A modo mio, evento organizzato nel suggestivo locale catanese Qubba.

Un live show capitanato dai DallaTrinakria: i fratelli Romano (Angelo e Marco), il bassista Salvo Pagnotta, il chitarrista Orazio Fontes e il tastierista Giuseppe Furnari, accompagnati in un meraviglioso viaggio di ricordi e note da grandi nomi della musica isolana e no.

Angelo Romano, tastierista e cantante della band, ha interpretato superbamente le canzoni di Dalla, duettando con gli ospiti intervenuti e cedendo loro il palco. Rompe il ghiaccio Samuel Pietrasanta, primo tra tutti ad omaggiare il grande artista con “Piazza Grande”. È il turno dei siciliani VeiveCura, che hanno arrangiato in modo personale e impeccabile “Stella di mare” e “Anna e Marco”.

A modo mio 02_musicaintornoA modo mio 05_musicaintorno

A modo mio 03_musicaintorno

Come ogni serata passata tra amici, si verifica inaspettatamente anche un piccolo fuori programma che porta sul palco prima del previsto il nostro Lello Analfino dei Tinturia, che – da par suo – ha saputo personalizzare, rimanendo allo stesso tempo fedele all’originale, “Disperato erotico stomp”.

A modo mio 04_musicaintornoA modo mio 06_musicaintorno

La band resident racconta succosi aneddoti musicali sulla propria formazione (nata da un’idea del batterista Gionata Colaprisca, che ha condiviso 18 anni con l’amico Lucio) e suona “Balla balla ballerino” e “Washington”. L’ex Denovo Luca Madonia omaggia il cantautore bolognese con “Il cielo” e poi “L’ultima Luna”, accompagnato dai DallaTrinakria. Le emozioni non smettono di fluire e l’esibizione di “Futura” fa cantare a piena voce tutto il pubblico entusiasta.

A modo mio 08_musicaintornoA modo mio 07_musicaintorno

Torna sul palco Lello Analfino, per duettare assieme a Romano sulle note di “Felicità”, dappoi ci regala la struggente “Cara”. È la volta di Colapesce e Dente: i due si esibiscono insieme su “Anidride” e poi omaggiano Lucio singolarmente, il primo con “Tu parli” e il secondo con “Capra Elisabetta” e “Casa in riva al mare”; infine ritornano in duetto sulle note delle più note “4 marzo 1943” e “Vita”, magistralmente reinterpretate, accompagnati al violino da Giulia Russo.

A modo mio 09_musicaintorno

I DallaTrinakria concludono questo live emozionante con “Attenti al lupo”, “Ayrton”, “Canzone” ed “Henna”. Serata incantata di suoni e parole, sotto il cielo di Lucio.

 

Sonia Andolina

Related posts