MARTA SUI TUBI. REPORT DI UNA CARICA SONORA

Martasuitubireport1_musicaintornoNella suggestiva ambientazione del Qubba di Catania, si è tenuto il concerto dei Marta sui tubi.

La band, originaria di Marsala, è approdata in città con il tour che promuove la loro ultima fatica discografica, Lostileostile, con tutta quella carica sonora che li contraddistingue.

Il gruppo si è esibito in un susseguirsi di energie musicali, picchiate alla chitarra da Carmelo Pipitone e cantate ad opera d’arte da Giovanni Gulino.

Martasuitubireport2_musicaintornoMartasuitubireport3_musicaintornoMartasuitubireport9_musicaintorno

I brani tratti dall’ultimo album hanno fatto da padrone in scaletta: il concerto si è aperto sulle note di “Qualche kilo da buttare giù” e “Amico pazzo”, per prendersi una pausa con un storico brano come “Il primo volo”.

Si è tornati alla più recente “Spina lenta” (con la versione del disco impreziosita dall’inconfondibile voce di Gigliola Cinquetti), per poi far scoppiare in un tripudio il pubblico sulla musica della più nota “Dispari”.

Martasuitubireport7_musicaintorno

Brani come “Cromatica”, “+D1H (Più di un’ora)”, “Da dannato” hanno trascinato la folla in un circolo di dipendenza musicale.

Non da meno, la band ha divertito gli spettatori, creando un simpatico siparietto tutto siculo tra il cantante e il chitarrista sul brano “Camerieri”.

Martasuitubireport5_musicaintornoMartasuitubireport8_musicaintornoMartasuitubireport6_musicaintornoMartasuitubireport4_musicaintorno

I marsalesi non han fatto mancare in scaletta altri pezzi storici come “Vorrei”, “Post”, “L’unica cosa”, per poi concludere in trionfo, salutando calorosamente i loro fan sulle note di “La spesa” e “Coincidenze”.

Marta sui tubi, che carica sonora!

 

Sonia Andolina

 

Related posts